Bikini frange: la tendenza dell’estate 2017 che conquista tutti

Siete già al mare? State mettendo in mostra i fisici perfetti frutto delle ore trascorse in palestra (o della fortuna di avere madre natura dalla vostra parte)? Spero tanto di sì.

Ma se per caso fate parte del club “nascondiamo qualche difetto e mettiamo in risalto i pregi”, oggi vi racconto perché il bikini frange è da scegliere (non solo perché segue le tendenze dell’estate 2017).

Abbiamo detto spesso su questo blog, che i volumi sono il vero segreto per fare in modo che i nostri “difetti” siano nascosti. Ve lo ricordate? Bene, questa regola vale anche per i costumi da bagno in generale. Anche se può sembrare che i beachwear siano troppo minimal per giocare con le stampe, le lunghezze e i volumi, la realtà è diversa. Vale sempre la regola di evitare le righe orizzontali se volete nascondere qualche chiletto in più, così come non scegliere i print floreali  con sfondo scuro. I bikini frange sono invece perfetti per chi vuole “regalare” volume alla zona del corpo che si trova “sprovvista”. In poche parole… Se, come me, avete una seconda di reggiseno, le frange (così come i volant) nel pezzo superiore, vi aiuterà a ingannare questa “mancanza di curve”.

Scegliere un bikini frange per creare proporzioni armoniose

Per chi ha poco seno, scegliere i bikini frange è una buona soluzione. Ovviamente questo dettaglio deve essere nel top, perché se scegliete anche lo slip con le frange, rischiate di non creare l’armonia giusta con le vostre curve. Ad esempio io ho scelto questo a fascia di bonprix proprio per giocare con i volumi. E’ uno dei pochi bikini a fascia che mi permetto perché di solito questi modelli non sono molto lusinghieri su di me. Questo invece avendo le frange nel posto giusto crea un’illusione ottica molto apprezzata. Inoltre il colore tinta unita aiuta in quest’impresa non facile. E’ incredibile ma se stiamo attente con le forme e le tonalità, quando scegliamo i capi, riuscire a creare ottimi outfit non è così difficile.

Bikini frange