Inquinamento digitale: difendere la pelle dai danni provocati dalla luce blue

Moringa Defence, Bottega Verde

Eravate a conoscenza del fatto che la luce blu, emessa dai dispositivi elettronici (come lo smartphone, il tablet e i pc), causa lo stress ossidativo alla nostra pelle?

E noi che pensavamo fosse l’inquinamento ambientale (causato dall’eccessivo smog e dalle sostanze chimiche inquinanti emesse nell’atmosfera) l’unica “piaga” da combattere per proteggere la pelle dallo stress ossidativo… Invece scopriamo che i dispositivi elettronici, considerati i nostri migliori amici (perché ci rendono la vita più semplice), sono i colpevoli del fatidico inquinamento digitale. Ebbene sì, il nostro nuovo nemico è la luce blu, che a quanto pare è la causa principale del danneggiamento cutaneo. Si stima possa essere superiore a quello causato dai raggi UV.

Inquinamento digitale: la luce blu e le sue conseguenze

Purtroppo gli schermi del pc, del tablet e dello smartphone emettono grandi quantità di luce blu. Si tratta di un tipo di frequenza, emessa anche dal sole, che provoca il precoce invecchiamento cutaneo e maculopatie oculari. Questo è dovuto al fatto che questa luce penetra in profondità nel derma e causa un grande sviluppo di radicali liberi. Ovvero di quelli che sono i responsabili principali di un invecchiamento precoce e della formazione di rughe eccessive.

Come combattere i danni causati dalla luce blu e proteggere la pelle dallo stress ossidativo

Il consiglio più importante è quello di ridurre drasticamente le ore davanti ai vari dispositivi elettronici. Ma siamo consapevoli che al giorno d’oggi il loro utilizzo è indispensabile per il lavoro. Per fortuna molte case cosmetiche importanti ci hanno pensato e hanno creato una linea di prodotti, dedicata a proteggere la nostra pelle dall’inquinamento digitale e a combattere le rughe da smartphone. Bottega Verde mi ha invitato a provare la nuova linea Moringa Detox e a sperimentare per una settimana un programma di beauty routine, dedicato a sconfiggere i danni della luce blu e i conseguenti radicali liberi.

Linea Moringa Defence di Bottega Verde

Si tratta di una linea completa (mouse detergente viso, crema giorno per pelli normali o secche oppure crema giorno per pelli mite o grasse, crema notte rinnovatrice, crema gel contorno occhi e maschera in tessuto) che permette di creare un proprio programma detox dall’inquinamento digitale. Le loro formule sono state studiate per combattere le rughe e illuminare il colorito spento. Inoltre sono in grado di agire contro la formazione di radicali liberi, aiutando a rinforzare la barriera della pelle e a proteggere da stress e inquinamento. 

Gli attivi presenti sono la Moringa (o “albero miracoloso”), ricco sia di sostanze antiossidanti e nutrienti, che di vitamine, minerali e proteine. Inoltre contengono Oxygeskin ® , ovvero un derivato dal fiore di Nasturzio, che agisce riattivando i meccanismi di ossigenazione cutanea e difendendo la pelle dallo stress ossidativo causato dalla luce blu.

A questo punto, provo il programma Moringa Detox di Bottega Verde e vi faccio sapere i risultati tra una settimana. Non perdetevelo soprattutto se siete, come me, una #over40, perché è una linea pensata apposta per noi. Stay Tuned!

Post in collaborazione con Bottega Verde