Primo giorno

Primo giorno dell’anno 2016 (come affrontarlo)

Primo giorno dell’anno 2016, un giorno normale? ma se provassi ad affrontarlo in modo di diverso? Buongiorno Mondo, ovviamente questo post non lo sto scrivendo il primo dell’anno, ma qualche giorno prima. I miei pensieri su questo giorno arrivano, perché ogni volta sento la triste sensazione che anche questa volta le mie aspettative saranno deluse. No, non voglio dire che l’anno 2015 non mi ha dato soddisfazioni, anzi… ho incontrato tante persone splendide grazie al blog, ho collaborato con brand eccezionali, ho partecipato ad eventi splendidi e soprattutto ho stretto amicizie bellissime con persone che hanno la vera passione del blogging e, come me, credono che l’obbiettivo vero di fare questo lavoro è comunicare e mettersi in discussione con il mondo.

Primo giorno dell’anno 2016 (come affrontarlo)

Il mio pensiero sul primo giorno dell’anno non è solo rivolto al mondo del blogging e alle beauty e fashion blogger, ma a tutte le persone che oggi si sveglieranno con un mal di testa incredibile dopo aver fatto “festa” speranzosi che questo 2016 possa essere quello della svolta. Non sto dicendo che non sarà così, anzi io me lo auguro, ma soprattutto ve lo auguro di cuore, perché tutti meritano di essere felici. Ma pensando al modo giusto di affrontare questo fatidico giorno, ho deciso che quest’anno, appena aprirò gli occhi nel 2016, prenderò in mano la mia lista dei desideri (dove vi assicuro che non ci sono oggetti materiali) e… la butterò! Sì, perché mi sono stancata di sperare e desiderare. Carpe diem dicono, no? (tranquilli dopo 5 anni terribili di Latino, conoscono bene l’origine). Voglio per una volta nella vita, vivere giorno per giorno. Vi sembra così strano? no. Pensate che riuscirò a vivere così? io ne dubito, ma non dispero. Di sicuro la lista dei miei desideri la butterò il primo dell’anno e magari…. ne farò una nuova il due gennaio. A domani, baci. Maggie

Primo-giorno-2 Primo-giorno-3