Tour Virtuali, Google Arts & Culture ti invita al museo questa domenica

Google Arts & Culture ti invita al museo questa prima domenica di aprile

Google Arts & Culture ti invita al museo!

Ogni prima domenica del mese si aveva la possibilità di visitare completamente gratis i musei italiani. Visto la situazione di emergenza Covid19, purtroppo non siamo più in grado di farlo. Ma secondo voi mi sono Google Arts & Culture si è fermata a questo piccolo dettaglio? No per niente, anzi ha trovato il modo di farci viaggiare lo stesso comodamente a casa per scoprire il grande e bellissimo patrimonio di cultura. Vi ho incuriosito? Volete sapere come continuare ad avere accesso a mostre, visite ai monumenti, siti archeologi, biblioteche e tanto altro in Italia? Ebbene è stato possibile in modo digitale grazie ad un unico e semplice progetto di Google Arts & Culture, chiamato le Meraviglie d’Italia e accessibile via g.co/meraviglieditalia

Google Arts & Culture ti invita al museo questa domenica

Questo interessate e utilissimo progetto comprende oltre le centocinquanta istituzioni culturali italiane, tutte già partner da molto tempo della piattaforma Google Arts&Culture. Un modo perfetto per evidenziare i capolavori italiani, le mostre online dei nostri artisti, i paesaggi del Bel Paese e molto altro. Infatti si possono trovare dalle arti, all’architettura, ai paesaggi iconici, fino al patrimonio immenso testimoniato dal cibo, all’artigianato, dallo spettacolo, alla scienza e alla tecnologia, insieme a tanti tour virtuali in collaborazione con Street View. Niente male, vero? Pensate a quanto sia importante per le nostre famiglie in questo momento in cui non è possibile uscire, aver la possibilità di trascorrere la prima domenica del mese al museo. Un modo per non perdere una bellissima tradizione e inoltre per farci compagnia da casa e continuare, in questo momento più che mai, a viaggiare e a sognare.

Se lo farete e vi va di comunicarlo a tutti, potrete usare il hashtag #GoogleArtsandCulture e taggare gli account social @Googlearts su Twitter e @Googleartsculture su IG. 

Post non sponsorizzato

Photo credit: Ministero delle culture