Ramazzotti igienizzante: l’amaro si è convertito durante l’emergenza

La notizia era così bella che non potevo non parlarne anche qui. Nel mese di aprile la fabbrica del famoso amaro Ramazzotti, si è convertita è ha iniziato a produrre igienizzanti per supportare l’emergenza COVID-19. Sembrano lontani quei giorni, vero? Invece non lo sono ancora, perché purtroppo ancora non abbiamo debellato questo virus. Non vi nascondo che spesso chiedo a mio fratello (medico ndr.) cosa ne pensa oppure se, a suo parere, possiamo dimenticare quei giorni funesti, ma le sue risposte non sono per nulla positive come spero. E tutto ancora una vera incertezza e non vi nego che sono preoccupata. Ma mi rincuoro pensando invece a ciò che di bello ho visto fare in quel momento surreale che abbiamo vissuto. E nonostante siano passati i giorni, mi rendo conto che ancora scopro sorprese positive come il Ramazzotti igienizzante.

Ramazzotti igienizzante: l’amaro si è convertito durante l’emergenza

Ramazzotti si è chiesta come dare una mano durante un periodo buio in cui si viveva nell’incertezza più assoluta. E cosa ha scelto di fare? Hanno imbottigliato dell’igienizzante mani nella loro distilleria storica di Canelli e lo hanno donato alla Croce Rossa Italiana, alla Protezione Civile, ai Vigili del Fuoco e alla Municipale di Canelli. Bello? Veramente bello e per questo, ho pensato che una notizia come questa meritasse essere raccontata anche dopo tanto tempo. Tutto ciò per dirvi che sia i piccoli che i grandi gesti, non vanno mai dimenticati, ma anzi vanno ricordati e premiati. Se non avessi incotrato un mio caro amico che mi ha donato questa bottiglietta, io non lo avrei mai saputo. A nome del team di Indian Savage Blog, ci teniamo a ringraziare Ramazzotti per il grande lavoro svolto.

Per tutte le novità, oltre a seguirci qui su IndianSavage, vi aspetto sulle stories di Instagram, mi trovate con @margaretdallospedale

Post non sponsorizzato – Prodotto inviato da Ramazzotti