Torta di carote: la mia ricetta con avena, ma senza zucchero, latte e lievito

Torta di carote: la mia ricetta con avena, ma senza zucchero, latte e lievito

Sono passati più di sessanta giorni da quando ho smesso di aggiungere zucchero raffinato e di canna ai dolci e bibite. Prima però vi devo dire che quattro anni fa ho smesso di bere caffè, latte vaccino e bibite gassate. Non vi nego che due o tre volte all’anno pero mi concedo un tè freddo o una bevanda con gas. Ho capito che con lo zucchero farò lo stesso, in linea di massima non lo userò più per addolcire dolci e bibite, ma ogni sgarrerò come ho fatto per il giorno del mio compleanno. Infatti mi sono concessa delle pancake tradizionali con tanto di burro e di zucchero raffinato. Se non lo avete ancora capito, sono una vera golosona e a casa ho bisogno di avere sempre un dolce. Ma con questa mia decisione, ho dovuto imparare a farmeli da sola a casa e quindi ogni settimana ne sperimento uno diverso. Tra questi tentativi c’è la torta di carote senza zucchero, latte e lievito. Dopo quattro prove ho trovato la ricetta perfetta e ho pensato di proporvela.

Torta di carote: la mia ricetta con avena, ma senza zucchero, latte e lievito.

Per fare questa torta avete bisogno di 200 grammi di carote, 100 grammi di avena, 100 grammi di farina integrale, due uova, una banana, 50 grammi di mandorle tostate, 150 millilitri di olio di semi (io uso quello di girasoli) e quattro cucchiai di miele (a me piace molto quello di castagno).

La preparazione poi è veramente semplice, basta grattugiare le carote e tritarle insieme alle mandorle tostate. Dopodiché si aggiunge la farina integrale, i fiocchi di avena, l’olio di semi di girasole, la banana a fette, due uova e i quattro cucchiai di miele. Si mischiano tutti gli ingredienti nel robot che avete usato per tritare le carote e le mandorle. A questo punto il composto è pronto e vi basterà metterlo in una tortiera, che avrete preventivamente imburrata e infarinata, e cuocerlo in forno a 180 gradi per 45 minuti.

Post non sponsorizzato – Seguitemi su Instagram, mi trovate come @margaretdallospedale